FSE PON 2014-2020
 
FSE PON 2014-2020 A. Deffenu
 

 

Certificazioni Delf e Dalf


Delf Dalf

 

Promossi in Italia dal Ministero italiano dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, i diplomi DELF e DALF sono rilasciati in tutto il mondo dal Ministero francese dell’Educazione Nazionale per certificare le competenze in lingua francese dei candidati stranieri.

Il DELF e il DALF sono composti da 6 diplomi indipendenti, di difficoltà progressiva, che corrispondono ai 6 livelli del Quadro Europeo Comune di Riferimento per le Lingue (QECRL) prodotto dal Consiglio d’Europa.

Sono 4 diplomi per il DELF e 2 per il DALF, ottenibili separatamente l’uno dall’altro, anche in centri d’esami diversi.

Il DELF e il DALF sono costituiti da 4 prove che valutano le 4 competenze: comprensione e espressione orale, comprensione e espressione scritta. Le tematiche di questi diplomi sono adatte ad un pubblico di adulti.

Il DELF Scolaire (la versione scolastica del DELF) comprende 4 diplomi che corrispondono ai primi quattro livelli del QECRL, A1, A2, B1, B2. Le tematiche sono adatte a un pubblico di adolescenti e i diplomi si conseguono esclusivamente in ambito scolastico.

Entrambe le certificazioni sono sottoposte all’autorità di una specifica Commissione nazionale con sede presso il CIEP (Centre International d’Études Pédagogiques).

I diplomi DELF e DALF sono senza limiti di validità e riconosciuti a livello internazionale (sono proposti in 160 paesi in oltre 1000 centri).

La certificazione linguistica è un passaporto per la mobilità in Europa e nel mondo Certificare la conoscenza del francese offre tante opportunità:

1. dà crediti formativi a scuola per l’Esame di Stato;

2. presso l’università in Italia consente di ottenere l’idoneità per gli esami di lingua francese;

3. ci si può iscrivere nelle università francesi senza test linguistico d’ingresso;

4. facilita l’accesso ai programmi europei Erasmus e Leonardo e a oltre 180 doppi diplomi italo - francesi;

5. apre le porte del mondo lavorativo in Italia e in Francia, presso le 600 imprese italiane presenti in Francia e le 1.100 società francesi in Italia.